Per fedi classiche s’intendono tutti i modelli di fedi nuziali, più universalmente noti e riconosciuti, che hanno origini antiche e che sono state tramandate nel tempo, nelle diverse zone geografiche (italiane e non), fino a diventare patrimonio della tradizione comune.

Per questo oggi abbiamo un’ampia scelta di modelli di fedi nuziali classiche che, con il passare dei secoli e l’aumentare delle contaminazioni fra le singole tradizioni territoriali e culturali, sono andate diffondendosi e facendosi apprezzare ciascuna per le proprie specifiche peculiarità formali e di gusto.

La nostra produzione di fedi nuziali – autenticamente artigianale e dallo spiccato approccio sartoriale – permette di riprendere e volendo anche personalizzare le forme, lo stile, le particolarità e i dettagli dei modelli di fedi classiche e soprattutto di quelli più particolari e impegnativi dal punto di vista del design e della portabilità.

Di seguito un elenco, solo tentativamente esaustivo, dei modelli di fedi nuziali classiche più note e richieste.

  • fede francesina: sottile, piatta internamente e con bombatura esterna accentuata;
  • fede italiana: con una larghezza maggiore della precedente e sempre piatta internamente ma con bombatura esterna minore;
  • fede comoda o comfort: poco bombata esternamente ma dotata, in compenso, di una leggera bombatura interna che, riducendo l’attrito con la pelle, la rende più comoda da indossare;
  • fede mantovana: decisamente più larga, alta e piatta e quindi solitamente maggiormente pesante rispetto ai tre modelli precedenti. Si tratta di una fascia larga, con bombatura esterna non troppo accentuata e un arco ribassato, con la parte interna piatta;
  • fede sarda: secondo le credenze del luogo veniva realizzata dalle Janas: le fate che vivono in case di pietra esperte nel tessere oro e argento come fossero fili; questa tipologia di fede è decorata come un pizzo, realizzata in oro molto sottile e tradizionalmente tramandata di generazione in generazione. In Sardegna si usava anche come anello di fidanzamento;
  • fede umbra: risalente al quindicesimo secolo, in origine era esclusivamente in argento e raffigurava il volto di una donna o di due sposi che si guardano e tra i quali sboccia un bouquet di fiori che simboleggiano l’amore che fiorisce. Da tradizione spesso vi si incideva la frase “L’amore vola e vuole fedeltà” per sottolineare l’aspetto volubile dell’unione ma che si può rafforzare con sacrificio e determinazione.
  • fede ossolana: come dice il nome viene dalla tradizione della Val d’Ossola quale espressione più significativa dell’antica tradizione orafa della zona. Su di essa sono raffigurati i quattro simboli caratteristici di quelle terre: la stella alpina (rappresenta la purezza), il grano saraceno (simboleggia la prosperità), i nastri intrecciati (simbolo dell’unione perpetua) e le mezze sfere (augurio di fertilità e abbondanza);
  • fede etrusca: quasi certamente la fede nuziale più antica in quanto l’usanza di scambiarsi tra sposi un anello da indossare sull’anulare risale proprio agli antichi Etruschi i quali ritenevano che una vena collegasse direttamente questo dito al cuore. Dalla silhouette rotonda, ondeggiante spesso è decorata da scritte di buon auspicio;
  • fede ebraica:  dalla forma semplice e realizzata in filigrana smaltata con decorazione di perline al suo  interno è incisa una frase benaugurante: “Mazzàl Tov” (Buona Fortuna).
    Questo particolare modello di fede nuziale trae ispirazione da un reperto trovato nel XIV secolo in un ghetto in Alsazia.
  • fede bicolore: due cerchi intrecciati di oro giallo, bianco e rosso/rosa;
  • fede tricolore: composta dall’intreccio di oro di tre colori differenti (giallo, bianco e rosso/rosa);
  • fede con diamante: una fede di modello più o meno semplice impreziosita però da uno o più diamanti incastonati sulle superficie esterna;

Non solo fedi classiche…

Sono molte le varianti che, grazie alla realizzazione e personalizzazione artigianale, si possono apportare alle fedi nuziali classiche. Infatti è possibile, a partire dalla base di una delle fedi più classiche, tradurre in pratica le idee e la fantasia di ogni coppia di sposi per realizzare un qualcosa che caratterizzi e rappresenti maggiormente la loro personalità.

È possibile semplicemente variare il colore dell’oro: l’oro rosa e rosso piuttosto che l’oro bianco in bagno di platino in alternativa classico oro giallo 18 kt.
Ma si possono anche caratterizzare i diversi modelli di fedi classiche con particolari lavorazioni artigianali – martellature, fresettature, satinature, etc – in grado di dare un taglio più personale alle classiche fedi nuziali.

E ancora è possibile effettuare ogni tipologia di incisioni artigianali – realizzate rigorosamente a mano con la tecnica del bulino e quindi di maggior pregio e profondità/durata nel tempo rispetto alle più diffuse incisioni a laser o a pantografo –  tramite cui è possibile non solo riportare nomi, date e frasi all’interno ma anche disegnare un soggetto, più o meno complesso, sulla superficie esterna di ciascuna fede.

Tante possibilità di scelta e due soli limiti: il vostro gusto e la vostra fantasia.

Coppia di fedi classiche italiane in oro giallo appoggiate una sull'altra
Fedi classiche italiane in oro giallo