La bellezza salverà il mondo. E il Gioiello farà la sua parte… Il genio artistico di Salvador Dalì riuscì ad immaginare e disegnare gioielli iconici che presero forma grazie alla collaborazione con Orafi visionari. Oggi più che mai dobbiamo ritornare ad essere geniali e visionari.

“L’oggetto ideale per me è qualcosa di assolutamente inutile. Non devi poterci scrivere, tagliarti i peli o telefonare. Gli oggetti con cui si fanno queste cose non possono essere capolavori o stare bene su una cassettiera Luigi XIV. Io intendo che devono essere cose che puoi solo indossare, come un gioiello.”
Salvador Dalì

Le creazioni immaginate e disegnate da Dalì divennero oggetti reali grazie a collaborazioni con orafi visionari. A partire dagli anni ’50 fu l’Argentino Carlos Alemany a realizzare i progetti disegnati dal genio del surrealismo, tra cui The Royal Heart. Il gioiello ha un meccanismo che lo fa pulsare; è realizzato in oro, rubini, zaffiri, smeraldi, acquamarine, crisolite, granati, ametista, diamanti e perle. e lo si può ammirare presso il Teatro-Museo Dalì di Figueres, in Spagna.

The Royal Heart (1953) – il video
Ruby Lips (1949)
The Space Elephant (1961)
Chalice of life (1965)
The Living Flower (1959)

Scroll Up
This is default text for notification bar